“L’amore dietro ogni cosa” di Simone Di Matteo

Ha fatto il suo debutto sulla scena musicale nostrana il brano “Anne”, il primo di 13 che sono estratti dal nuovo progetto discografico di prossima uscita “L’Amore Dietro Ogni Cosa”, interamente concepito dall’omonimo libro di Simone Di Matteo (Edizioni DrawUp, 2016), del cantante Andrea Crimi, già noto per la sua collaborazione con il celebre produttore Enrico Palmosi per il singolo di lancio “Nero asfalto”.

La fortunata antologia dell’autore pontino Simone Di Matteo è un capolavoro letterario in continua evoluzione. Insignita del Premio per la Letteratura nel 2016 durante l’evento “L’arte dice no alla violenza”, organizzato al Centro Espositivo Elsa Morante da A.I.D.E. Nettuno con il Patrocinio di Roma Capitale, nel 2018 è divenuta uno spettacolo teatrale per la regia diGuido Del Vento, selezionato tra più di 400 drammaturgie in concorso al Roma Fringe Festival 2019, e in tutta probabilità approderà sul grande schermo grazie al regista e sceneggiatore Carlo Fenizi che ne realizzerà una pellicola cinematografica.

L’opera antologica di racconti, in cui lo scrittore conduce e trasporta il lettore lungo il cammino della libertà, tra i luoghi dell’amore verso situazioni d’analisi introspettiva e di disagio interiore, oggi ritrova nuova forza espressiva nella voce di Andrea Crimi e nella penna dello stesso Di Matteo che, grazie alla preziosa partnership con il paroliere. Simone Pozzati, è riuscito a creare testi d’impatto e di forte poeticità.

«In un momento storico delicato come quello che stiamo attraversando – rivela Di Matteo – in cui l’emergenza pandemica da Covid-19 ha messo in ginocchio l’intero pianeta e ci ha privato della possibilità di stare vicino alle persone a noi care, dovremmo tenere sempre bene a mente ciò che conta davvero. Bisognerebbe ripartire dall’attenzione alle semplici cose, d’altronde, persino il più piccolo gesto può portare al più grande dei cambiamenti, e chissà, forse poter ricominciare a dar valore a ciò che lo merita. Sarebbe bello, una volta dimenticato il Coronavirus, se ci fosse per tutti una nuova contaminazione, ma d’amore, perciò torniamo a scriverlo, a parlarne, a dimostrarlo, e perché no, a viverlo e cantarlo. È questo ciò che vogliamo trasmettere a chi avrà voglia di ascoltarci! Abbiamo pensato, inoltre, di riservare una traccia dell’album per le selezioni al Festival di Sanremo 2022, e quale modo migliore di diffondere un messaggio universale se non dal palco dell’Ariston?! L’amore è e resta l’unica forza in grado di far girare il mondo e di farci assaporare, nella sua concezione più alta, la libertà di rimanere fedeli a noi stessi!».

ANDREA IANNUZZI

 

 

Andrea Iannuzzi

Andrea Iannuzzi, giornalista dal marzo del 2000, ma con radici nella radiofonia che nascono nel 1989, esperto di tv e spettacolo, con un passato anche nella moda come fotografo. E’ stato capo progetto e direttore artistico di varie trasmissioni televisive, e direttore di alcuni fra i più importanti giornali e magazine nazionali italiani. Ufficio stampa e responsabile della comunicazione di diverse realtà tra tv e spettacolo, Iannuzzi mastica il filone dei reality show, dei talent show e dei programmi di intrattenimento, approfondimento e informazione. Grande appassionato di politica italiana.