La consulente capo del governo scozzese sulla sanità si è dimessa

La direttrice della sanità scozzese Catherine Calderwood si è dimessa dopo che è venuto alla luce che ha trascorso due weekend nella sua dimora al mare con la famiglia, nonostante nel Regno Unito siano sconsigliati gli spostamenti non essenziali, una regola che la stessa Calderwood ha quotidiamente ribadito nei suoi briefing con la stampa sull’epidemia del coronavirus. Inizialmente, quando il tabloid Scottish Sun aveva pubblicato le foto di Calderwood e dei familiari a passeggio nei pressi della casa al mare di Earlsferry, a più di un’ora di macchina da Edimburgo, la chief medical officer scozzese si era scusata e aveva detto le intenzioni erano quelle di restare nel suo ruolo. La first minister scozzese Nicola Sturgeon, che tiene ogni giorno briefing Tv sul coronavirus insieme a Calderwood, aveva detto che la dirigente aveva commesso uno sbaglio, ma che sarebbe restata in carica. Ieri sera le dimissioni, dopo un colloquio con Sturgeon, nel quale Calderwood ha concordato che la “giustificabile attenzione” sulle sue azioni rischia di spostare il focus dalla risposta alla pandemia.