Makiivka: 63 vittime per Putin, ma Kiev parla di 400 morti



È scontro sui numeri ufficiali dopo il bombardamento di ieri a Makiivka. I russi hanno ammesso l’uccisione di 63 persone. Il bilancio di Kiev, però, riferisce numeri molto diversi: sarebbero almeno 400 i soldati russi che avrebbero perso la vita nel corso della controffensiva portata avanti di soldati ucraini. È previsto per la giornata di oggi un vertice tra Kiev e l’Unione Europea, i cui dettagli erano già stati discussi dal presidente Zelensky nel corso di una telefonata con la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen.
gtr/mrv