Pil, per l’Ocse +5,9% nel 2021 e +4,1% nel 2022

ROMA (ITALPRESS) – Il Pil dell’Italia crescerà del 5,9% nel 2021 e del 4,1% nel 2022, dopo il -8,9 del 2020. E’ quanto rileva l’Ocse nell’Economic Survey sull’Italia. Un significativo sostegno fiscale nel 2021 favorirà la ripresa nel breve termine, con l’accelerazione dei tassi di vaccinazione e l’allentamento delle restrizioni. Più ingenti investimenti pubblici, inclusi quelli finanziati dal Next Generation Eu, unitamente a una maggiore fiducia e livelli di domanda più elevati, sosterranno gli investimenti nel settore privato. Tuttavia, rispetto ad altre grandi economie, in Italia la ripresa continuerà a ritardare, con un Pil che recupererà i livelli del 2019 solo nel primo semestre 2022, aggiunge l’Ocse. “Puntiamo a una crescita più alta rispetto a quella pre-covid. Dobbiamo ultimare la lunga stagnazione della nostra congiuntura, per raggiungere l’obiettivo di aumentare i tassi crescita servono maggiori investimenti e le necessarie riforme strutturali”, ha detto il ministro dell’Economia, Daniele Franco, nel corso della presentazione.
(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress