PadelArtisti: Primo Trofeo Bindi giocato in Versilia

La passione per il padel, l’amore per lo sport e per la solidarità si sono dati appuntamento in Versilia per il 1 Torneo Bindi, denominato Padel, Artisti e Padelle che ha visto scendere in campo una pioggia di stelle dello sport e dello spettacolo, in un evento che è stato organizzato da Simone Barazzotto (già ideatore e direttore generale della Nazionale Basket Artisti) e patrocinato dal Comune di Pietrasanta.

Con l’occasione è stata presentata anche la prima formazione della PadelArtisti, prima squadra di giocatori di questa disciplina che ormai sta appassionando milioni di persone in tutto il mondo, che saranno chiamati a disputare varie competizioni sempre in virtù dell’aspetto solidale che è nello spirito di tutte gli eventi ideati dal gruppo di Barazzotto.

Adriana Volpe, Jimmy Ghione, Moreno Morello, Stefano Meloccaro, Gilles Rocca, Matteo Branciamore, Ludovico Fremont, Mara Santangelo, Matteo Nicoletta, Jonis Bascir, Emiliano Ragno, Antonio Mezzancella, Georgia Manci, Emanuela Gentilin, Marco Vivio, Marcelo Fuentes, Paolo Beretta, Pippo Palmieri, Sofia Bruscoli e la nota chef Ambra Romaniche cura le cene dell’evento.

Sono loro i personaggi famosi che hanno animato la prima giornata del torneo (domani la semifinale e la finale con le premiazioni), disputati al Tennis Taddei di Pietrasanta, e domani anche al Tennis Raffaeli di Forte dei Marmi.

Il ricavato delle tue giornate sarà devoluto interamente all’associazione “Il sorriso negli occhi di Micol” a favore della piccola Micol di 4 anni che ogni giorno combatte contro una rarissima malattia genetica (malformazione del gene WWOX).

Tanti gli sponsor che hanno sostenuto l’iniziativa, e che hanno contribuito alla perfetta riuscita della manifestazione: Bindi (azienda leader internazionale nel settore dolciario) e Salumificio Fratelli Beretta (leader a livello mondiale nella produzione di salumi). E poi Prosciutto Carpegna, Givova, Federici Sofà, Carnicelli, Bevande Futuristiche, Snauwaert, Cose Belle, PiùMè, Cinque Quinti Vini.

GIANNI LUPO

(Foto da Ufficio Stampa)