McKennie non basta, doppietta Mbappè, Psg-Juve 2-1

PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – Esordio amaro per la Juventus nella Champions League 2022/2023. Al Parco dei Principi di Parigi, la squadra allenata da Massimiliano Allegri è stata sconfitta dal Paris Saint-Germain per 2-1 nella prima giornata del Gruppo H. E’ durata meno di cinque minuti la resistenza di una Juventus scesa in campo con le barricate di un 5-3-2 camuffato da 3-5-2, ma che alla prima grande occasione è stata trafitta da Mbappè: l’attaccante francese, sfuggito alla marcatura dei difensori e servito da una magnifica palla scodellata da Neymar, non ci ha pensato due volte e di destro al volo ha infilato Perin con una magnifica conclusione potente, appena sfiorata dall’estremo difensore juventino. Al 19′ la grande occasione è capitata sulla testa di Milik: sul traversone pennellato da Cuadrado, il polacco ha saltato più alto di tutti ma non è riuscito ad angolare la sfera vedendosi respingere il tiro da Donnarumma. Sugli sviluppi dell’azione, Vlahovic ha provato a rimetterla in mezzo di tacco e Kostic ha tentato una seconda conclusione svirgolata.
Tre minuti e il PSG ha raddoppiato ancora con Mbappè: imbeccato da Verratti, l’ex Monaco ha triangolato con Hakimi concludendo di prima intenzione con il destro e trovando l’angolo più lontano. All’8′ del secondo tempo ci ha pensato il neo entrato McKennie a riaprire la gara: sugli sviluppi di un corner, Kostic ha crossato da sinistra per la testa dell’americano che, complice un mal posizionamento della difesa parigina e la pessima uscita di Donnarumma, ha messo in rete di testa. Juve ancora pericolosa due minuti più tardi con il colpo di testa di Vlahovic respinto con un gran riflesso dall’estremo difensore italiano del PSG. Fino a quel momento quasi perfetto, al 19′ Mbappè si è divorato il gol del 3-1 al termine di una bella azione con tacco di Neymar e rifinitura di Messi. Finale a ritmi più bassi, con squadre stanche e Perin bravo a un minuto dal termine a dire ancora di no alla conclusione a botta sicura di Neymar. Finisce 2-1 con una Juve cresciuta alla distanza e che ha tenuto testa a una delle grandi favorite della Champions 2022-2023.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress