La Russa: “Conte vuole accrescere il suo potere, ne ha più di Putin e Orban, ma ora Parlamento torni centrale”

Lo ha detto Ignazio La Russa, vicepresidente del Senato, in Aula a palazzo Madama, rivolto al premier Giuseppe Conte: “Le abbiamo concesso tutte le attenuanti, le mancanze, i boss liberi e i cittadini chiusi in casa, ma a tutto c’e’ un limite”. “Noi non abbiamo mai avuto un solo atto di condivisione,malgrado La nostra disponibilità. Attraverso una esposizione mediatica senza contraddittorio – incalza La Russa rivolto al Premier – sta cercando di accrescere il suo consenso, non solo di abbattere il virus. Ha piu’ poteri di Putin e di Orban, usando strumenti che non esistono, visto che i suoi Dpcm possono essere impugnati anche dal Tar. Ora e’ finita. Il Parlamento ora vuole tornare a essere centrale nelle decisioni che riguardano i cittadini. Quello che abbiamo fatto me lo diceva mia nonna, e’ buona educazione lavarsi le mani, non essere troppo vicino alle persone. Allora, vada da mia nonna, non dai suoi 450 esperti”.

Teresa Gargiulo

Teresa Gargiulo, giornalista iscritta all’Ordine del Lazio. Salernitana di origini, romana di adozione. La sua formazione nasce all'interno di testate giornalistiche nazionali e si perfeziona con studi specifici in scienze politiche e in comunicazione. Appassionata di viaggi, lifestyle e pubbliche relazioni.