Italia di bronzo ai Mondiali di nuoto con la 4×100 sl

BUDAPEST (UNGHERIA) (ITALPRESS) – Prima giornata di gare e prima medaglia per l’Italia ai Mondiali di nuoto a Budapest. La regala la 4×100 stile libero maschile, che va a prendersi il bronzo in 3’10″95 alle spalle di Usa (3’09″34) e Australia (3’10″80). Alla Duna Arena la staffetta azzurra parte male con Alessandro Miressi ma poi Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo rimontano, arrivando a sfiorare anche il secondo gradino del podio. Niente da fare invece per Marco De Tullio: il 21enne barese bissa nei 400 stile il quinto posto di tre anni fa a Gwangju, cedendo nell’ultima vasca: 3’44″14 il suo crono nella gara vinta dall’australiano Elijah Winnington (3’41″22). Vola in finale dei 50 farfalla Ceccon: dopo aver fatto registrare in mattinata il record italiano con 22″88 (il precedente di 23″21 era stato stabilito da Piero Codia nel 2013), il giovane veneto delle Fiamme Oro si migliora ancora in semifinale in 22″79, secondo tempo complessivo ex aequo con Caeleb Dressel. Finale ma nei 100 rana anche per Nicolò Martinenghi: 58″46 il crono (il migliore d’ingresso) che gli consente di vincere la sua semifinale. Niente da fare invece per Elena Di Liddo, che si ferma nelle semifinali dei 100 farfalla. Per quanto riguarda le altre gare, nei 400 stile femminili orfani ormai di Federica Pellegrini si riprende lo scettro Katie Ledecky col record dei campionati (3’58″15): quarto oro iridato della carriera nella specialità. Nei 400 misti, invece, show del francese Leon Marchand con tanto di record dei campionati e primato europeo (4’04″28). Nella 4X100 stile femminile, infine, oro all’Australia.
– foto agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress