Iss “Crescita della variante Delta è un dato atteso”



In Italia al 22 giugno la cosiddetta “variante Delta” del coronavirus aveva una prevalenza pari al 22,7%. La stima viene dalla nuova indagine rapida condotta dall’Iss e dal Ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler.
sat/gtr