GRANDE FRATELLO VIP: PATRIZIA E GIADA DE BLANCK COMMUOVONO L’ITALIA

Una cosa giusta Alfonso Signorini l’ha detta sul “Grande Fratello Vip”. E’ un reality spesso molto grottesco, piuttosto borderline, anticonformista ma “sa regalare grandi emozioni”. Ieri sera, dopo due mesi di lontananza, Patrizia de Blanck, la concorrente numero 1 di questa ultima edizione del GfVip ha riabbracciato la figlia Giada.

L’occasione si è creata per l’ottantesimo compleanno della contessa, festeggiato in grande stile, nonostante le restrizioni dovute alle norme anti-covid. Ecco perchè il pubblico si è commosso, di fronte a Giada chiusa in una teca di plexiglas, da dove sbucavano due grandi fori protetti dalla plastica che hanno permesso alle due nobildonne almeno di “abbracciarsi”.

Le lacrime di Patrizia, quelle insomma di una mamma come tante, se non come tutte, hanno mostrato un lato di questo ciclone de Blanck che alla gente piace. Piace così tanto da perdonare alla discendente dei de Blanck y Menocal un linguaggio spesso colorito. Che d’altra parte caratterizza anche il suo personaggio. Non sarebbe la contessa senza il suo ormai strafamoso “vaffa”.

Insomma una bella pagina di televisione, che ieri sera già aveva commosso tutti per un incontro “nuovo” di madre e figlio con Alba Parietti e Francesco Oppini, dove sono state pronunciate frasi che fra i due non erano mai state dette. Ecco, questa è la tv che ci piace.

Giada de Blanck, visibilmente emozionata ma con un grande self control, è riuscita a rassicurare la madre Patrizia sia sul suo stato di salute, sia su quanto era accaduto fuori quando il settimanale Oggi, con una maldestra e malsana gestione di un finto scoop, aveva tentato in vano, con la complicità del giornalista Giangavino Sulas (uscito a pezzi da questa storia, per le brutte figure ricavate) di mettere in discussione i titoli nobiliari dei de Blanck y Menocal e la paternità della stessa Patrizia.

Ma la giovane Giada con un colpo da maestro, senza essersi prestata al tritacarne della tv, senza mai aver rilasciato un’intervista pur corteggiata da tutti i più grandi settimanali italiani, aveva sistemato tutto direttamente con un post che ha ammutolito in un colpo solo chiunque tentasse di avvalorare la tesi di un settimanale che per la storia e l’onore che ha questa figuraccia avrebbe potuto risparmiarsela.

L’affetto tra Giada e Patrizia ieri sera è venuto fuori nel modo più naturale possibile. La spontaneità di una donna come la contessa, capace di versare lacrime di gioia di fronte alla figlia sorridente e bellissima (fasciata in uno stupendo abito della maison Versace) che a sua volte ha dato una lezione di vita a tutte le ragazze come lei: <<Mamma – ha detto Giada – se io sono la donna che sono, è grazie a te perchè mi hai cresciuto con tanti valori che oggi non ci sono più>>.

Gli applausi scroscianti di tutto il pubblico in studio (perfino Signorini si è lasciato andare alle lacrime), le migliaia di post pubblicati su tutti i social da parte degli italiani, molto commossi per questo incontro, dimostrano che Patrizia e Giada, titoli nobiliari a parte, sono due grandi donne. E di questo loro momento intenso in tv ci ricorderemo per molto tempo.