Giustizia, Salvini “Riforma va fatta con avvocati e magistrati”

ROMA (ITALPRESS) – “Bisogna punire gli abusi perchè usare le intercettazioni per interventi politici, giornalistici o giudiziari senza nessuna rilevanza è indegno di un Paese civile”. Così il ministro e vicepremier Matteo Salvini, durante un punto stampa a Vigevano (Pavia). “Leggere sui giornali gli estratti conto di qualcuno o intercettazioni private senza alcuna rilevanza penale è vergognoso, quindi chi le pubblica e le fa uscire deve essere punito. Però non voglio tornare allo scontro tra politica e magistratura, tra poteri dello Stato, perchè non si va da nessuna parte. La riforma della giustizia, che è una priorità, anche economica per il Paese, deve essere fatta con avvocati e magistrati non contro nessuno”, ha aggiunto.
(ITALPRESS).
-foto Italpress-
Fonte e foto: Italpress