Giornalismo ambientale, a Ecomondo il Conai premia giovani cronisti

RIMINI (ITALPRESS) – Si è tenuta a Ecomondo, presso la Fiera di Rimini, la cerimonia di consegna della prima edizione del premio per giornalisti italiani promosso dal Consorzio nazionale imballaggi, la “Fenice Conai per il giornalismo ambientale giovane”. Premio che ha ottenuto il patrocinio del Ministero della Transizione ecologica e dell’Ordine dei giornalisti. A ottenere il riconoscimento sono stati Eugenio Montesano, di Rai Basilicata, per un servizio video sulla carenza di impianti di gestione dei rifiuti, e Simone Fant di Materia Rinnovabile, per un articolo sul riciclo delle mascherine.
“Il compito istituzionale del Conai – ha detto a margine dell’evento Luca Ruini, presidente del Consorzio – è anche quello di riuscire a raccontare il nostro mondo. Sempre di più questo tema sta diventando importante e discusso. Una volta era un tema di tecnici, oggi invece tutti iniziano a parlare di economia circolare e di riciclo. E quindi per farlo abbiamo cercato delle voci di giovani, in particolare di giovani giornalisti, che ci aiutassero a raccontare meglio questo tipo di realtà. Da qui è nata l’idea” del premio.
L’intenzione di “Fenice Conai”, destinato a giornalisti che non hanno ancora compiuto 41 anni d’età, è quella di premiare l’articolo e il servizio radio-televisivo che si sono contraddistinti per come hanno trattato i temi della sostenibilità ambientale e del riciclo.
“Il tema della chiusura del cerchio degli impianti, in particolare nel Sud Italia – ha detto Ruini in riferimento al tema trattato da Montesano -, è molto importante, e tra l’altro vede in campo anche i finanziamenti del Pnrr”. L’articolo di Fant, invece, ha permesso di capire “in che maniera era possibile riciclare le mascherine. Dopo il periodo del Covid il tema si è posto in maniera importante”, ha rilevato il presidente del Conai.

– foto Italpress –

(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress