Elezioni, Azione e +Europa lanciano Patto Repubblicano

ROMA (ITALPRESS) – Nuovi rigassificatori, nessun taglio di tasse ricorrendo a deficit aggiuntivo, recupero di produttività attraverso l’innovazione, superare l’opposizione tra ‘porti apertì e ‘porti chiusì, migliorare la competitività del paese, proseguire sulla scia delle riforme della ministra Cartabia per garantire processi più veloci. E’ il Fronte Repubblicano di Azione e + Europa, presentato in conferenza stampa dal leader di Azione, Carlo Calenda, la senatrice di + Europa, Emma Bonino, il sottosegretario Benedetto della Vedova e i parlamentari Matteo Richetti, Riccardo Magi ed Enrico Costa. “Non è il nostro programma, ma un appello che rivolgiamo a partiti e cittadini per fermare il declino italiano” ha detto Calenda “discutiamo con tutti, ma a una condizione: comportamenti coerenti e chiarezza sugli obiettivi. Basta con la politica del tutti insieme contro qualcuno, è ora di provare a lavorare per fare qualcosa di concreto. In questa legislatura hanno tradito tutti la parola data agli elettori non si è nemmeno riusciti a rispettare la volontà del presidente della Repubblica di non essere rieletto, e in questo quadro Forza Italia è entrata a pieno titolo nell’area populista antieuropeista”. Il leader di Azione ha spiegato: “Oggi presentiamo un patto su alcuni posizionamenti fondamentali, ci impegniamo a proporre membri di governo che abbiano rilevanti esperienze amministrative nel pubblico e nel privato. Nessuna delle coalizioni che si sono confrontate fino ad oggi riuscirà a governare il Paese. Le coalizioni si creano sui fatti, non sulle chiacchiere. Il tempo delle ‘alleanze contrò è finitò”. Con il Patto Repubblicani vengono condivisi principi dell’agenda Draghi.
“Non sono tavole delle legge, non è un programma elettorale, è un documento strutturato che vuole aprire una riflessione tra colleghi” ha chiarito Bonino, “un tentativo che spero riesca per chiamare a raccolta persone liberali europeiste, atlantiste senza se e senza me”. Della Vedova ha parlato di diritti: “Se non si va avanti si va indietro, la società va avanti e sulla cittadinanza noi siamo a favore dello ius Scholae. Noi offriamo questo patto per la ricostruzione dell’Italia consapevole che si possono battere le destre”. Il Patto Repubblicano sarà disponibile da oggi sul sito di Azione dove potrà essere consultato e firmato.
(ITALPRESS).

Photo credits: www.agenziafotogramma.it
Fonte e foto: Italpress