Previsto per il 25 Giugno il primo “Egadi Pride”

Sabato 25 giugno è la data ufficiale del primo EGADI PRIDE che si terrà a Favignana.
La manifestazione è organizzata da un piccolo collettivo nato da pochi mesi, che annuncia: per la
prima volta coloriamo le strade di Favignana, sventolando con orgoglio la bandiera arcobaleno,
simbolo della lotta per i diritti della comunità lgbtqia+

L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Favignana ed è realizzata grazie al sostegno economico
della comunità e dei commercianti dell’isola che hanno accolto la causa.

L’intera giornata è dedicata al tema: NON ISOLE, ARCIPELAGHƏ DI DIFFERENZE, che prende
spunto dai versi di John Donne “𝑁𝑒𝑠𝑠𝑢𝑛 𝑢𝑜𝑚𝑜 𝑒̀𝑢𝑛’𝑖𝑠𝑜𝑙𝑎, 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑙𝑒𝑡𝑜 𝑖𝑛 𝑠𝑒 𝑠𝑡𝑒𝑠𝑠𝑜;
𝑜𝑔𝑛𝑖 𝑢𝑜𝑚𝑜 𝑒̀𝑢𝑛 𝑝𝑒𝑧𝑧𝑜 𝑑𝑒𝑙 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑖𝑛𝑒𝑛𝑡𝑒, 𝑢𝑛𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒 𝑑𝑒𝑙 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜 (…) 𝑙𝑎 𝑚𝑜𝑟𝑡𝑒 𝑑𝑖 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑠𝑖𝑎𝑠𝑖 𝑢𝑜𝑚𝑜 𝑚𝑖
𝑠𝑚𝑖𝑛𝑢𝑖𝑠𝑐𝑒, 𝑝𝑒𝑟𝑐ℎ𝑒́𝑖𝑜 𝑠𝑜𝑛𝑜 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑢𝑚𝑎𝑛𝑖𝑡𝑎̀.”
Non siamo isolə, ma parte di una cosa grande che è l’Umanità, la Terra, l’Universo.

Egadi Pride

Il distanziamento e la solitudine hanno impoverito le relazioni sociali, le guerre stanno devastando
popoli e culture. Oggi sentiamo ancora di più il bisogno di riscoprire le connessioni tra noi, l’altro e
l’ambiente, di dare voce ai nostri desideri in cerca di nuovi immaginari.
Egadi Pride non è soltanto Gay Pride, la giornata dell’orgoglio omosessuale, ma un’occasione per
abbracciare lotte e rivendicazioni di tutte le differenze, spesso relegate a marginalità. Il
riconoscimento dei diritti delle persone LGBTQIA+ non si può affrontare in maniera isolata!
Celebriamo il Pride sulle isole Egadi, ambienti naturali di una ricchezza spettacolare, che trovano
un punto di forza nelle loro differenze!

Durante tutta la giornata del 25 Giugno, dalla mattina alla notte, sono previste diverse iniziative: risveglio yoga, parata in bicicletta, bagno collettivo, corteo a piedi, concentramento con interventi e musica sul palco, festa finale in spiaggia! Sarà possibile partecipare ritornando in giornata a Trapani con l’ultimo aliscafo (h 20.45) oppure pernottando sull’isola e godersi il PopShock Pride Party.

Le dichiarazioni

Anna Patti, portavoce di Egadi Pride: “Una società, fondata sul modello binario, lavora
sulla contrapposizione delle differenze, per cui i binomi uomo/donna, etero/gay,
giovane/vecchio, abile/disabile, nativo/estraneo, bianco/nero, non fanno parte dello stesso
insieme. Le differenze invece sono una risorsa per l’umanità e non solo vanno tutelate, ma
accolte come un valore aggiunto. Sentiamo il bisogno di riconoscerci in nuovi immaginari
ed essere liberə di creare nuove forme di relazione”
“Il Primo Pride a Favignana sarà un’emozione forte e la prima volta, si dice, non si scorda
mai! Vi invitiamo a partecipare numerosə e favolosə per rendere questa manifestazione
ancora più unica!”

Angelo Gallina, portavoce di Egadi Pride: “Fare un Pride nelle nostre isole è la
dimostrazione che qualcosa all’ interno della nella comunità sta cambiando.
Oggi più che mai c’è bisogno di far sentire la nostra voce e scuotere le menti di chi ancora
pensa che essere “diversi” significhi essere “sbagliati”.
Lo scopo personale della manifestazione è quello di far uscire allo scoperto le nuove
generazioni che hanno ancora paura di mostrare la loro identità in un contesto piccolo
come il nostro.”
“Conosco molte persone che come me si sono sentite isolate nell’ isola, e hanno tentato di
scappare sulla terra ferma per manifestare il proprio io.
Bisogna fare un cambio di rotta, bisogna vivere la propria sessualità nel luogo in cui siamo
nati e cresciuti senza paura di essere giudicati.
Ogni persona va rispettata in quanto essere umano. Le etichette lasciamole ai vestiti!”