Confcommercio, crescono le incognite sul futuro



Crescono le incognite sul futuro dell’economia italiana. Preoccupano in particolare la durata e l’intensità del rallentamento, dal momento che non vi sono più dubbi sul fatto che il primo trimestre del 2022 sarà archiviato con il segno negativo della variazione del Pil. È quanto evidenzia Confcommercio.

sat/gtr