Benzinai in sciopero il 25 e 26 gennaio



Le associazioni dei gestori dei distributori di carburanti hanno proclamato lo stato di agitazione unitario della categoria su tutta la rete. Una decisione, evidenziano la Faib-Confesercenti, la Fegica e la Figisc-Confcommercio, assunta per ristabilire la verità e “porre fine all’ondata di fango contro lavoratori onesti”. Il 25 e il 26 gennaio i benzinai incroceranno le braccia per due giornate di sciopero e si ritroveranno sotto Montecitorio. Il Governo aumenta il prezzo dei carburanti e scarica la responsabilità sui Gestori che diventano i destinatari degli insulti degli automobilisti esasperati, sottolinea la Federazione italiana che tutela i gestori degli impianti.

abr/gsl