Alessandro Cucinotta: “Io, Tale e Quale a Francesco Gabbani” – L’INTERVISTA

Alessandro Cucinotta

Sogna di condurre un programma “frizzante e ironico”, di genere musicale o comico, ma intanto non ci stupirebbe vederlo – tra qualche anno – in gara a “Tale e Quale Show”. Il suo cavallo di battaglia è presto detto: perché Alessandro Cucinotta, showman siciliano, è da molti riconosciuto come il sosia ufficiale di Francesco Gabbani.

 

Alessandro che cosa vuol dire per te essere considerato il sosia di Francesco Gabbani?

Essere considerato sosia di Francesco Gabbani è un onore, prima di tutto perché è un Artista riconosciuto come tale da molti addetti ai lavori. Di lui mi piace che si sia fatto strada nel mondo dello spettacolo pian piano e senza sgomitare. Come autore ha collaborato con artisti di peso (Adriano Celentano e Ornella Vanoni tra gli altri, ndr.)e  i suoi testi sanno raccontare  la società odierna in modo elegante. Poi è brioso, energico, simpatico, insomma ispira molta positività!

Tu nella vita animi i matrimoni. Cosa fa esattamente l’animatore di nozze?

Il mio ruolo all’interno dei matrimoni è quella di conduttore ed intrattenitore. In pratica mi piace pensare (ed è quello che poi metto in atto) che il matrimonio sia come uno show dove i protagonisti sono gli sposi . Insieme ad essi progetto e personalizzo l’intero evento , trasformando l’intrattenimento in un’esperienza “spettacolare”, coinvolgendo artisti e performer.  Io mi occupo di “mettere in scena lo spettacolo”, scandendo i momenti più importanti dell’evento, coinvolgendo il pubblico con stile, eleganza e divertimento.

E anche in quel caso usi la tua somiglianza a Gabbani o  preferisci altre vesti?

In quel caso, avendo tra le mie passioni anche il canto, sfrutto la somiglianza per realizzare  un piccolo siparietto  con l’imitazione di Francesco. Il pubblico sembra apprezzare  molto, perché canta spesso assieme a me

Ti fermano mai per la strada, pensando che tu sia Gabbani?

Per strada mi è capitato che la gente bisbigliasse, ma pochi “coraggiosi” mi hanno chiesto se fossi realmente lui. Quasi sempre, negli eventi, dopo pochi minuti la gente comincia a dirmi “Ma lo sai che sei preciso a Francesco Gabbani?” e allora sorrido compiaciuto confermando la somiglianza, di cui anche “Striscia la notizia” si è accorta.

Alessandro Cucinotta

Nel panorama dello spettacolo italiano oggi ci sono molte opportunità per emergere. Alessandro Cucinotta cosa farebbe, per esempio, in tv?

Mi piacerebbe condurre un programma d’intrattenimento frizzante, ironico, magari un programma musicale, o comico.

 

Un’ultima curiosità: c’è per caso parentela tra te e Maria Grazia Cucinotta, o il fatto che abbiate lo stesso cognome è solo un caso?

Mio nonno mi diceva sempre che col padre di Maria Grazia avevano un grado di parentela da cugini, ma non saprei dirti di quale grado, e mi raccontava tantissime cose di Maria Grazia da piccola.  Mia madre una volta l’ha incontrata in aereo, hanno fatto la tratta Roma-Catania sedute una di fianco all’altra, hanno chiacchierato per tutto il viaggio. Maria Grazia le ha raccontato anche delle cose personali di quando era piccola e combaciavano perfettamente con  quanto raccontava mio nonno.