A luglio immatricolazioni auto in lieve calo

ROMA (ITALPRESS) – Il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili comunica che a luglio sono state immatricolate 109.580 autovetture a fronte delle 110.514 iscrizioni registrate nello stesso mese dell’anno precedente, pari a un calo dello 0,85%. I trasferimenti di proprietà sono stati 376.716 a fronte di 313.150 passaggi registrati a luglio 2021, con un aumento del 20,30%. Il volume globale delle vendite mensili, pari a 486.296, ha interessato per il 22,53% vetture nuove e per il 77,47% vetture usate.
L’Unrae, sottolineando che il tiraggio degli incentivi per le fasce 0-20 e 21-60 g/Km di CO2 prosegue con lentezza anche a luglio, a un ritmo tale che per fine anno si calcola un mancato utilizzo dei fondi del 62% per la fascia più bassa di emissioni e dell’82% per la fascia 21-60 g/Km. In totale rimarrebbero non utilizzati oltre 300 milioni. L’Unrae indica nella riduzione del price-cap per l’accesso agli incentivi e soprattutto nella esclusione di aziende e noleggi, le cause del lento utilizzo dei fondi a disposizione. Per questo motivo continua a sollecitare la tempestiva introduzione di opportuni correttivi, anche all’interno del Dl Aiuti bis.
(ITALPRESS).
-foto agenziafotogramma.it-
Fonte e foto: Italpress