Osservatorio Banca Ifis “Lo sport vale 96 miliardi l’anno”

ROMA (ITALPRESS) – Trentacinque milioni di appassionati, di cui 15,5 milioni di praticanti abituali; 95,9 miliardi di euro di ricavi generati nel 2019, prima della pandemia, con un’incidenza sul Pil italiano del 3,6%, e circa 389 mila persone occupate. Questi i dati che emergono dal primo “Osservatorio sullo Sport System” realizzato dall’Ufficio Studi di Banca Ifis e illustrato presso la Sala Giunta del Coni, alla presenza del numero uno del Comitato olimpico nazionale italiano Giovanni Malagò e del vicepresidente di Banca Ifis Ernesto Fùrstenberg Fassio. L’osservatorio, nato per rispondere alla richiesta della Commissione UE agli Stati membri di misurare la dimensione economica di tutte le componenti dello sport e per offrire ai decision maker pubblici e privati dati e informazioni fondamentali per assumere decisioni strategiche, ha raccolto dati molto interessanti, a partire dai 95,9 miliardi di ricavi del 2019. Molto prezioso anche il valore indiretto generato per l’economia e la società italiana: nel 2019 lo sport ha prodotto esternalità positive per quasi 10,1 miliardi. Di questi circa 5,3 miliardi rappresentano il risparmio per il Sistema sanitario nazionale.
“Banca Ifis investe nel nostro mondo, lo ha fatto per il Mondiale di sci alpino di Cortina e continua a farlo. Ed è impegnata nel terzo settore. Ricordiamo anche la borsa di studio istituita per i vincitori dei Mondiali junior delle discipline olimpiche estive e invernali – ha sottolineato il presidente del Coni Giovanni Malagò – L’Osservatorio sarà uno strumento utilissimo: dico grazie a Banca Ifis”.
“Le parole del presidente Malagò fanno piacere – ha osservato Ernesto Fùrstenberg Fassio, vicepresidente di Banca Ifis – Lo sport è un importante veicolo di benessere e crescita per la società e le organizzazioni. Da questo presupposto nasce la volontà di Banca Ifis di dare vita al primo Osservatorio sullo Sport System italiano, un’iniziativa che si inserisce nell’ambito dei numerosi progetti avviati recentemente dalla Banca, come le sponsorizzazioni sportive e le attività a sostegno dei settori giovanili, con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo di uno dei principali settori economici e valoriali dell’Italia”.
(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress