Festival Tulipani di Seta Nera, Anna Safroncik madrina

Si è aperta con un minuto di silenzio in onore delle vittime della guerra la presentazione delle opere selezionate per concorrere al Premio Sorriso Rai Cinema Channel nell’ambito della XV edizione del Festival Internazionale della Cinematografia Sociale “TULIPANI DI SETA NERA”, che ha visto come testimonial l’attrice di origine ucraina Anna Safroncik e l’attore Neri Marcoré.

Presso la Casa del Cinema di Roma, sono intervenuti Diego Righini e Paola Tassone (rispettivamente Presidente e Direttore Artistico del Festival), Paolo Del Brocco (AD Rai Cinema), Giovanni Parapini (Direttore Rai per il Sociale) e Carlo Rodomonti (Responsabile strategico e digital Rai Cinema).

Tulipani di Seta Nera

Presieduto da Diego Righini e realizzato dall’associazione di promozione sociale “Università Cerca Lavoro”, su idea di Paola Tassoneil Festival si svolgerà dal 5 all’8 maggio a Roma, al The Space di Piazza della Repubblica.

Tra i protagonisti delle opere selezionate nelle varie sezioni, volti noti al grande pubblico come Leo Gullotta, Massimo Dapporto, Raimondo Todaro e la cantautrice Elisa.

400 le opere iscritte al concorso, provenienti da tutta Italia e dall’estero, di cui 260 cortometraggi, 63 documentari, 37 digital serie e 40 videoclip. Nello specifico, 50 le opere pervenute da Paesi UE ed extra UE, ovvero Spagna, Australia, Argentina, Francia, Brasile, Colombia, Belgio, Germania, Iran e Ucraina. In due casi le produzioni sono ibride (italo-tanzanese, italo-spagnola e italo-cinese). 13 opere di queste opere sono pervenute direttamente dalla Turchia.

Nella sezione Cortometraggi, che vede Paola Tassone come direttore artistico, 60 le opere selezionate per il premio assegnato dal pubblico web: al primo posto il Lazio, con 16 opere in concorso, seguito da Sicilia (10), Calabria (4) Campania e Piemonte (3), Lombardia, Liguria, Umbria e Toscana (2), Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Marche, Puglia, Sardegna e Basilicata (1) e varie produzioni miste tra 2 regioni. Molti i lavori pervenuti per le diverse categorie alla Sezione Internazionale, diretta da Dundar Kesapli, che vede in testa la Spagna, presente con ben 5 opere, seguita da Turchia (3) e Argentina (1).

Presentate anche le opere selezionate per le altre sezioni in concorso. Per la sezione Documentari (16), che vede Gianfranco Pannone come direttore artistico, Sicilia in testa con 4 opere in concorso, seguita da Campania (3), Emilia Romagna, Sardegna e Spagna (2), Lazio, Piemonte e Ucraina (1).

Nella sezione #SocialClip (16), diretta da Grazia Di Michele, si aggiudica il podio la regione Lazio, con 8 opere selezionate, seguita da Lombardia (3), Toscana (2), Umbria, Marche ed Emilia Romagna (1).

Nella sezione Digital Series (10), diretta da Janet De Nardis, si è distinta la regione Lombardia, con 3 opere selezionate, seguita da Lazio (2) e Campania (1). Entrano in concorso anche Argentina, Germania, Belgio e Australia, con 1 digital serie ciascuna.

I lavori scelti per le 4 sezioni in concorso saranno visibili a partire dal mese di aprile sulla piattaforma realizzata da Rai Cinema Channel in collaborazione con Rai per il Sociale, alla pagina www.tulipanidisetanera.rai.it L’opera che otterrà il maggior numero di visualizzazioni per la propria sezione riceverà il prestigioso Premio Sorriso Rai Cinema Channel.

Le opere selezionate sono nei formati di cortometraggio, documentario, clip musicale e digital serie, sul tema del sociale, cioè il racconto cinematografico della diversità, della fragilità e dell’unicità delle persone e dei luoghi, con l’intento di valorizzare i temi sociali come l’integrazione, la tutela, i diritti e la valorizzazione di ogni singola persona o luogo.

Partners istituzionali dell’evento, che gode del Patrocinio del Ministero della Cultura, Min. Lavoro e Politiche Sociali, Min. Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Min. per le Disabilità e del Min. per la Transizione Ecologica, sono: INAIL, ENIT, ANMIL, ASVIS, ENS, ALLEANZA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE, WORLD FOOD PROGRAMME e Fondazione UNIVERDE. La presentazione si è avvalsa del servizio d’interpretariato da/in lingua dei segni italiana (LIS) gentilmente offerto dall’Ente Nazionale Sordi – ENS Onlus.

ANDREA IANNUZZI