Bayern Monaco a valanga, Salisburgo travolto per 7-1

MONACO DI BAVIERA (GERMANIA) (ITALPRESS) – Tutto facile per il Bayern Monaco, che strapazza il malcapitato Salisburgo per 7-1 approdando nei quarti di Champions con pieno merito dopo l’1-1 dell’andata. La prima chance è per Lewandowski e arriva già dopo un minuto, quando Kohn è costretto all’intervento in due tempi dopo un tiro ravvicinato del bomber polacco. Occasione incredibile sul capovolgimento di fronte, con Capaldo che si trova a porta quasi spalancata all’altezza del dischetto del rigore, ma il suo piatto destro termina a lato di un soffio dopo il tocco di Sùle. All’11, i bavaresi si procurano un rigore per un netto atterramento in area di Lewandowski da parte di Wober. L’attaccante si presenta dagli 11 metri e non sbaglia, spiazzando il portiere e firmando l’1-0 per i suoi. La scena si ripete al 20′ con gli stessi due protagonisti e con esito identico, questa volta dopo la segnalazione del Var. Dal dischetto si presenta ancora il polacco, che ripete l’esecuzione precedente siglando il 2-0. La difesa austriaca è in seria difficoltà e al 23′ lascia prima un buco per una verticalizzazione di Muller sulla quale arriva per primo il portiere che calcia però addosso a Lewandowski, il quale riprende il pallone mettendo a referto il 3-0 e la tripletta personale. Al 31′ la banda di Nagelsmann cala il poker grazie a Gnabry, che dopo l’assist di Coman supera un Kohn non perfetto nell’intervento. Termina così sul 4-0 un primo tempo a senso unico. La pioggia di gol non si ferma nella ripresa, con Mùller che al 9′ riceve da Sanè, si gira bene sul sinistro e insacca nell’angolino il 5-0. La rete della bandiera degli ospiti arriva al 25′ grazie a un ottimo mancino del neo entrato Kjaergaard che si insacca sotto l’incrocio dei pali con Neuer incolpevole. Al 38′ Mùller si toglie la soddisfazione della doppietta personale, infilando nell’angolino con il sinistro la rete del 6-1 al termine di un’azione corale dopo un assist di Sanè. Il sigillo conclusivo lo mette lo stesso Sanè, che dopo un tacco smarcante di Lewandowski entra in area e batte Kohn sul suo palo per il 7-1 finale al 40′. Ai tedeschi non rimane quindi che attendere i sorteggi del 18 marzo per capire quale sarà il loro avversario ai quarti di finale.
(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress