AugureRai: Metis Di Meo presenta la buona Tv su Rai2

In una televisione fatta oggi di brutte notizie, di tragedie e di grande trash trova collocazione una trasmissione dai buoni sentimenti. AugureRai infatti è il nuovo format di Rai2 che andrà in onda nel giorno di Santo Stefano, il prossimo 26 gennaio dunque, al timone del quale ci sarà Metis Di Meo.

Metis Di Meo
Metis Di Meo

Un programma di storie vere, raccontate dai diretti protagonisti, i cittadini, che sono poi parte integrante di questa Italia che senza volerlo, sotto sotto, complice la pandemia, sta cambiando le abitudini, gli usi e i costumi.

Ma non tutto va sempre letto con una chiave negativa. Non sempre i cambiamenti, anche se spaventano, sono per forza espugnabili. C’è sempre del buono in ogni cosa e Metis Di Meo ne è convinta. Il progetto, nonostante la sua italianità, ha il sostegno del Parlamento Europeo. Perchè non bisogna dimenticare che siamo cittadini del BelPaese, ma in un contesto più ampio.

Ed è importate la presenza del PE in Italia, perché in un’epoca in cui siamo tutti uniti sotto dei trattati, ma divisi quasi in tutto anche per via delle sovranità nazionali di ogni Stato che restano ben ramificate nelle proprie radici, l’Europa viene solo vista come una sorta di EcoMostro senza senso e senza beneficio.

Ascoltare tante storie di cittadini italiani ma europei è anche un modo, spiega l’ufficio stampa della Commissione Europea in Italia, per mostrare il rovescio della medaglia e consentire al pubblico di osservare cos’è veramente l’UE.

Il programma condotto da Metis Di Meo, che coinvolge molti artisti celebri, ha una figura femminile di supporto. Giulia Elettra Goretti, qui in una veste differente dalla sua, essendo lei una delle attrici più brave del nostro panorama cinematografico italiano.

AugureRai
AugureRai

<<Essendo un’attrice, sono più abituata a stare sul set che in tv – ha dichiarato la Goretti in conferenza stampa – ma quando mi propongono un progetto per il piccolo schermo, dico sì solo a quelli che sposano i miei valori. Partecipare ad AugureRai è stata una grande emozione, io ero molto tranquilla, anche perché si è creato un bel clima”.

A volerla fortemente accanto a lei è stata Metis Di Meo, che possiamo considerare fra le conduttrici positive del piccolo schermo, sempre segno tangibile di una tv di qualità: <<AugureRai sarà una vera e propria festa di Santo Stefano. – ha affermato – ci sarà spazio anche per una profonda riflessione: cosa impariamo dal nostro passato, cosa ci aspettiamo dal futuro? E cosa vorremmo invece eliminare dal presente? E’ questo che, secondo me, dovrebbe fare la buona tv. Esaltare il meglio che c’è in ognuno di noi”.

AugureraRai è prodotto da Lilith Factory ed è in sintesi insieme un viaggio per l’Italia e uno spettacolo ospitato dal palco del teatro Kursaal Santalucia di Bari. Al centro, storie e messaggi di uguaglianza, solidarietà, rispetto per l’ambiente e legalità.

L’appuntamento con AugureRai è fissato il prossimo 26 gennaio alle 9.30 su Rai2. Tanti gli ospiti previsti: Massimo Boldi, Biagio Izzo, Francesco Pannofino, Stefano Fresi, Lorenzo Baglioni, Emanuela Aureli, Wanted Chorus, Alessia Zecchini, Erica Occhionero, Uccio De Santis, Luca Lombardo, Andrea Roncato, Lidia Schillaci, Francesco Paolantoni, Antonio Stornaiolo, Virginio.

ANDREA IANNUZZI

 

 

Andrea Iannuzzi

Andrea Iannuzzi, giornalista dal marzo del 2000, ma con radici nella radiofonia che nascono nel 1989, esperto di tv e spettacolo, con un passato anche nella moda come fotografo. E’ stato capo progetto e direttore artistico di varie trasmissioni televisive, e direttore di alcuni fra i più importanti giornali e magazine nazionali italiani. Ufficio stampa e responsabile della comunicazione di diverse realtà tra tv e spettacolo, Iannuzzi mastica il filone dei reality show, dei talent show e dei programmi di intrattenimento, approfondimento e informazione. Grande appassionato di politica italiana.