Draghi “Contrapporre le riforme al non governo”

ROMA (ITALPRESS) – “La Malfa ci ricorda l’importanza di una politica di programmazione, necessaria per uno “sviluppo equilibrato”. E ci invita ad affrontare le situazioni settoriali, regionali e sociali che non riescono a trarre ‘sufficiente beneficio dalla generale espansione del sistemà. La Malfa scriveva: “soltanto in una fase di grande dinamismo è possibile attuare le necessarie modificazioni del meccanismo economico senza incontrare costi troppo elevati””. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo alla presentazione del portale “Ugo la Malfa – Scritti, discorsi, epistolario, multimedia”, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e dei presidenti di Senato e Camera, Maria Alberti Casellati, e Roberto Fico.
“L’alternativa è quella che La Malfa chiamò successivamente il “non-governo”, una definizione fulminante, per sottolineare l’incapacità di affrontare i problemi, di dare continuità alla modernizzazione del Paese – ha aggiunto -. Al “non-governo” va contrapposto il coraggio delle riforme economiche e sociali. Un’azione paziente ma decisa, che eviti gli sterili drammi degli scontri ideologici, per dare all’Italia una prospettiva di sviluppo, coesione, convergenza”.
(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress