Poker del Napoli a Varsavia, Legia piegato 4-1

VARSAVIA (POLONIA) (ITALPRESS) – Due calci di rigore di Zielinski e Mertens e i sigilli di Lozano e Ounas bastano al Napoli per vincere in rimonta 4-1 in casa del Legia e sorpassare la formazione polacca al primo posto del gruppo C di Europa League. Senza Osimhen, Insigne e Fabian Ruiz, l’allenatore di Certaldo è costretto a stravolgere l’undici titolare: spazio a Demme, Juan Jesus, Elmas e Petagna al centro dell’attacco. Dopo dieci minuti, il Legia è già in vantaggio: Mladenovic penetra in area e serve Emreli che controlla e batte Meret. La risposta azzurra è affidata alle invenzioni di Zielinski che al 17′ colpisce la traversa e spaventa per la prima volta Miszta. L’estremo difensore risponde presente al 19′ sul colpo di testa di Anguissa e al 25′ sulla conclusione a botta sicura di Elmas dopo una sponda di petto di Petagna. Nella ripresa il primo squillo è del Legia: Ribeiro da fuori area colpisce il palo, poi Emreli non inquadra la porta sulla respinta. Serve un episodio al Napoli e l’episodio arriva al 50′: Zielinski guadagna un rigore per fallo di Josuè e lo trasforma dagli undici metri. L’ultima mezz’ora di gioco è un monologo del Napoli che palleggia nella metà campo dei polacchi. Le occasioni latitano, le ingenuità del Legia no. Soprattutto quelle di Josuè che al 74′ commette il secondo fallo da rigore, stavolta su Politano. Il rigore del 2-1 è di Mertens che col cucchiaio sigla il primo gol stagionale. La rete della tranquillità è invece di Lozano che al 79′ appoggia in rete ma grande merito è di Petagna che serve al compagno il più facile dei palloni da gestire per il 3-1. La nota finale è di Ounas: pallonetto col sinistro su un avversario e destro al volo che vale il poker definitivo.
(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress