Carraro e 4×50 mista d’oro agli Europei di Kazan, show Lamberti

KAZAN (RUSSIA) (ITALPRESS) – Suona l’inno d’Italia agli Europei in vasca corta di Kazan. La seconda giornata di gare all’Aquatics Palace vede il trionfo nei 100 rana di Martina Carraro e soprattutto quello della 4X50 mista con tanto di record del mondo. La 28enne genovese delle Fiamme Azzurre, in una finale in cui tutti aspettavano Arianna Castiglioni, alla fine quinta, tocca per prima in 1’04″01 e bissa l’oro conquistato due anni fa a Glasgow. Straordinaria poi l’impresa di Michele Lamberti, Nicolò Martinenghi, Lorenzo Zazzeri e Marco Orsi: oro e primato mondiale (1’30″14) nella staffetta 4×50 mista. Pazzesca la progressione degli azzurri che passano in testa nella seconda frazione, quella a rana, e non si fermano più. Lamberti, figlio d’arte, chiude così nel migliore dei modi una giornata indimenticabile, facendosi un triplo regalo nel giorno del suo 21esimo compleanno. Prima dell’oro in staffetta, infatti, il giovane bresciano delle Fiamme Gialle si era messo al collo due argenti, prima nei 50 dorso e poi nei 100 rana: nella gara di apertura migliora ulteriormente il primato italiano già frantumato ieri nei 50 dorso, scendendo a 22″65 (meglio di lui solo lo strafavorito russo Kliment Kolesnikov in 22″47, record dei campionati, sesto Lorenzo Mora), poi torna in vasca per i 100 farfalla e si prende un altro argento chiudendo in 49″79 alle spalle del magiaro Szebasztian Szabo. E’ d’argento anche Simona Quadarella, che non riesce a difendere il titolo conquistato nel 2019 in Scozia: per la 23enne romana sprint vincente (8’10″54) che vale la seconda piazza davanti alla tedesca Isabel Marie Gose mentre sul gradino più alto del podio sale la russa Anastasia Kirpichnikova (8’04″65). Quinta Martina Rita Caramignoli. Domani altre chance di medaglia: Lorenzo Zazzeri e Marco Orsi staccano il pass per la finale dei 50 stile, Ilaria Bianchi e Alessia Polieri proveranno a salire sul podio nei 200 farfalla, nell’ultimo atto dei 100 rana Niccolò Martinenghi e Fabio Scozzoli, finale dei 200 dorso per Margherita Panziera e dei 100 misti per Costanza Cocconcelli.
(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress