“Notte di Sangue” a Palazzo Brancaccio, nella Capitale

 

di ANDREA IANNUZZI

Atmosfere spettrali in perfetto stile The Rocky Horror Piture Show; morti viventi, mostri, bambole assassine, demoni e streghe dai grandi cappelli a punta. La notte di Halloween è servita. Ci sono volute la fantasia dell’event creator Veronica Ursida – volto noto al pubblico televisivo per la sua lunga presenza all’interno del programma Uomini & Donne di Maria De Filippi – e la caparbietà visionaria dell’imprenditore Vito Fiusco per creare, in soli pochi giorni, la notte più spaventosa dell’anno nei saloni del Royal Space Rome di Palazzo Brancaccio.

Abbiamo pensato ad una cena/spettacolo per gli amanti dell’horror” – commentano soddisfatti Ursida e Fiusco, uniti nel lavoro e nella vita – “dove poter far rivivere al pubblico i più famosi film del terrore, solo per una notte”. Citazioni da L’Enigmista, Non aprite quella porta, La Casa  molte altre pellicole dell’horror per un immersione totale degli ospiti fin dal primo passaggio nella grande scala d’ingresso agli antichi saloni rinascimentali. Ci si barcamena a fatica tra le grandi catene e le gabbie con gorilla infuriati prima di giungere al salone dove la band Banana Republic alterna successi evergreen italiani e della tradizione napoletana.

Maschere e mascherine si salutano nella nebbia, tra luci rosse e blu sotto all’occhio severo del grande angelo nero che richiama il film L’angelo della morte, ecco arrivare in lungo abito color oro con decorazioni di croci e corone Alessia Fabiani, Rocco Casalino, la marchesa Dani del Secco d’Aragona avvolta in una creazione total black ornata da un grande serpente color bronzo, il bel tronista Gianluca De Matteis, Maria Monsè nei panni di una diavolessa con abito e stivali rossi. Scambio di saluti tra Alfonso Stani e Conny Caracciolo, Tommaso Eletti, Aurora Tropea, Maria Toma, Linda Batista e l’attore Gennaro Lillio.

A cantare sulle note della band ci sono Klea Marku, il campione di karate Stefano Maniscalco, il fashion manager Stefano Farinetti, il press agent Emilio Sturla Furnò.

Raffinata cena placée a cura di The Fisherman e The Meat Market a base di specialità della terra con entrée di melanzane alla parmigiana, gnocchetti con salsiccia e funghi porcini, filetto con cicoria per gli ospiti accomodati nelle tavole total white sotto una pioggia di decorazioni baloon nei colori del nero, bianco e oro.

Foto in posa ed immancabili selfie tra demoni e mostri per gli invitati catturati dalla musica dal vivo fino al momento del dolce servito a tavola prima dell’apertura della pista da ballo. Danze e canti sotto l’occhio attento di Ursida e Fiusco fino a tarda notte per scongiurare gli spiriti maligni.
Andrea Iannuzzi