Milan all’esame Roma, Pioli “Crediamo nello Scudetto”

MILANO (ITALPRESS) – “La Roma è una delle poche squadre imbattute in casa e ha pareggiato col Napoli. E’ un avversario importante”. Presenta così la sfida contro i giallorossi di Mourinho, il tecnico del Milan, Stefano Pioli. I rossoneri fin qui in campionato hanno vinto tutte le gare ad eccezione del pari contro la Juventus e sono in vetta alla classifica a pari punti col Napoli. “Per noi tutte le partite sono degli esami e quello di domani è un esame difficile – ha sottolineato Pioli -. Siamo pronti”. Un Milan che settimana dopo settimana ha dovuto fare la conta delle assenze: “Brahim Diaz sta bene e ha quasi fatto una settimana di lavoro completa – ha aggiunto Pioli -. Giroud e Ibra stanno meglio e hanno messo minutaggio nelle ultime partite, la condizione non è ottimale per entrambi. Uno dei due giocherà dall’inizio, l’altro potrà subentrare”. L’obiettivo nella testa della squadra è quello di vincere qualcosa: “Dobbiamo continuare a lavorare affrontando tutte le gare come se fossero l’ultima. Giochiamo per vincere tutte le partite. Scudetto? Mi fa piacere che Kjaer abbia detto che quello è il nostro obiettivo e che i ragazzi ci credano”. Chi invece, non ci sarà contro la Roma è Ante Rebic: “Non è a disposizione”. “Adesso avremo tre gare importanti, ma intanto dobbiamo pensare alla partita di domani – ha proseguito Pioli -. Rotazioni? Valuterò a partire dalla fine della gara con la Roma. Nessuno è imprescindibile”. Per il tecnico rossonero il segreto per far bene con la Roma sarà quello di “interpretare bene la partita dal punto di vista tecnico. Giallorossi bravi nei calci piazzati? Abbiamo lavorato in settimana, studiamo anche questo. Ho una squadra vogliosa di provare a vincere qualcosa”. Poi su Leao, Theo Hernandez e Ballo-Tourè: “Sta bene, soprattutto di testa. Deve continuare così, sta dimostrando di avere qualità e atteggiamento. Theo partirà titolare e Ballo-Tourè è a disposizione”. Sulla sfida nella sfida con Mourinho: “Un grande allenatore, ha vinto ovunque, bravo a dare un’identità tattica e mentale alle sue squadre”. Infine, su Messias e Florenzi: “Sono vicini al recupero”.
(ITALPRESS).
Fonte e foto: Italpress