Brignano torna al Teatro Brancaccio: “il governo dovrebbe capire che alcuni spettacoli sono il vaccino dell’anima”.

Dopo un lungo, confuso, ingiusto esilio causato dalla pandemia Brignano torna a calcare il palcoscenico del Brancaccio, proprio lì dove aveva interrotto il suo spettacolo “Un’ora sola vi vorrei”.

Da oggi e sino al 24 ottobre doppio appuntamento – pomeridiano e serale – per rispettare la capienza ancora limitata del pubblico a teatro.

Lo abbiamo incontrato alla conferenza stampa, tenutasi ieri al Brancaccino OpenAir, per la presentazione della stagione 2021/2022 in cui ha manifestato la grande gioia del ritorno ma con qualcosa da rivendicare…

“Vorrei dire tante cose… c’è una mancanza di rispetto, un’incapacità di capire che lo spettacolo è fondamentale per le nostre vite, vorrei andare in parlamento e scrivere: Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute a caunoscenza.

I teatri non vanno chiusi, vanno aperti e riaperti perché nelle due ore, di media, di uno spettacolo c’è un abbandono, il nostro cervello filosofeggia e comincia a pensare, a riflettere. La gente non lo sa che ha bisogno del teatro perché si accontenta del telefonino e delle storie su Instagram e invece il teatro dovrebbe essere l’oppio dei popoli e non solo il calcio.

Ho la sensazione che abbiano dovuto aumentare la capienza dei teatri perché dovevano aumentare quella degli stadi e non si può pensare,  in un paese come il nostro che detiene oltre il 70% del patrimonio artistico mondiale, che soltanto il calcio detta le leggi.

Abbiamo visto il calcio e abbiamo visto anche il suo fallimento, perché la nascita della Super Lega è il fallimento del calcio giocato, un business un po’ lercio fatto da grandi squadre totalmente in deficit … il calcio non è neanche forte del calcio giocato, ma forte dei contratti che fanno dietro. E questo detta legge, perché alla fine il calcio è il panem et circenses dell’antica Roma e allora la cultura viene sottovalutata.

Si fa presto a chiudere i musei, ai musei ci vanno persone che magari hanno “tempo da perdere” – come si dice in gergo – in teatro vanno persone che hanno voglia di dialogare e “non di picchiare con le spranghe” e quindi è facile metterli da parte. È facile non farli riaprire e non pensare di fare leggi perché sembra quasi una cosa inutile. Io ribadisco la centralità dello spettacolo perché è la centralità della nostra vita, e non rivendico nient’altro che questo: il governo dovrebbe capire che alcuni spettacoli sono il vaccino dell’anima.

Dobbiamo ricominciare da noi stessi e questo il teatro lo può fare, lo ha sempre fatto anche moribondo com’è …e pure siamo qui, di nuovo alla solita maniera: Signori mezz’ora, signori un quarto, chi è di scena…si apre il sipario…musica! “.

 

DAL 1 AL 24 OTTOBRE 2021

UN’ORA SOLA VI VORREI

ONE MAN SHOW – ENRICO BRIGNANO

Produzione Vivo Concerti

 

 

La grande stagione del Brancaccio continua con:

 

CHE DISASTRO PETER PAN

DAL 3 AL 28 NOVEMBRE 2021

Dalla commedia originale di J.M. Barrie, di Henry Lewis, Jonathan Sayer e Henry Shields. Produzione AB Management e Officine Del Teatro Italiano

Regia ADAM MEGGIDO

 

ALADIN Il MUSICAL GENIALE

DAL 2 DICEMBRE  2021 AL 9 GENNAIO 2022

Dai creatori di “Rapunzel il musical” e “La Regina di ghiaccio il musical”

Scritto e diretto da MAURIZIO COLOMBI

Produzione ALESSANDRO LONGOBARDI per Officine del Teatro Italiano

In collaborazione con Viola Produzioni

 

7 SPOSE PER 7 FRATELLI

DAL 10 GENNAIO AL 6 FEBBRAIO

Regia e coreografie LUCIANO CANNITO

Produzione FDF Entertainment – Roma City Musical – Art Village

Direzione Musicale PEPPE VESSICCHIO

Con DIANA DEL BUFALO e BAZ

 

 

ALICE IN WONDERLAND

Circus – Theatre Elysium di Kiev

DALL’8 AL 13 FEBBRAIO 2022

 

LEGALLY BLONDE

LA RIVINCITA DELLE BIONDE

DAL 15 AL 20 FEBBRAIO 2022

Dai produttori di “Priscilla la regina del deserto”

Direzione musicale FABIO SERRI

Regia di MATTEO GASTALDO

Produzione All Entertainment

 

LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI

DAL 22 AL 27 FEBBRAIO 2022

Adattamento e regia PIERO DI BLASIO

Produzione ALESSANDRO LONGOBARDI per Officine del Teatro Italiano

In coproduzione con Viola Produzioni e Bottega Teatro Marche

Con GIAMPIERO INGRASSIA – FABIO CANINO – BELIA MARTIN

 

LA DIVINA COMMEDIA

OPERA MUSICAL

DAL 1 AL 6 MARZO 2022

Regia ANDREA ORTIS

Produzione MIC

Musiche MARCO FRISINA

 

TUTTI PARLANO DI JAMIE – IL MUSICAL

DAL 8 MAZRO AL 3 APRILE 2022

Adattamento e regia PIETRO DI BLASIO

Supervisione artistica e coreografie LACCIO

Direzione Musicale DINO SCUDERI

 

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

DAL 6 AL 30 APRILE 2022

Regia originale di PIETRO GARINEI e SANDRO GIOVANNINI

Musiche ARMANDO TROVAJOLI

 

 

SAMUSA’

ONE WOMAN SHOW – VIRGINIA RAFFAELE

DAL 13 AL 15 MAGGIO 2022

Scritto da VIRGINIA RAFFAELE- GIOVANNI TODESCAN – FRANCESCO FREYRIE – DANIELE PRATO

Regia FEDERICO TIEZZI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Teresa Gargiulo

Teresa Gargiulo, giornalista iscritta all’Ordine del Lazio. Salernitana di origini, romana di adozione. La sua formazione nasce all'interno di testate giornalistiche nazionali e si perfeziona con studi specifici in scienze politiche e in comunicazione. Appassionata di viaggi, lifestyle e pubbliche relazioni.