ANTONIO MARTINO TINGE DI ROMANA ISPIRAZIONE LA SUA NUOVA COLLEZIONE

L’effetto Covid non ha portato solo limitazioni e misure di cautela anticontagio, ma un passo avanti nell’evoluzione tecnologica necessaria per evitare assembramenti. E così la globalizzazione digitale, sotto sotto, che da anni scalpitava per strappare il posto alla vita reale, nella prossima edizione di Milano Moda Donna ci è riuscita alla perfezione. Ed ecco che Antonio Martino, una delle firme dell’alta sartoria capitolina e italiana, si ritrova nel calendario dell’evento milanese senza essere fisicamente nel capoluogo lombardo con la sua elegantissima carovana.

Le modelle che indossano i suoi preziosi abiti, scelti anche da tante star dello spettacolo e della nobiltà per occasioni importanti (che con un po’ di sana positività speriamo di poter tornare a rivivere presto), andranno in scena in uno show online previsto per il 27 febbraio alle ore 19 sul sito www.fashion-vibes.com. Che sia nord, centro o sud chiunque potrà assistere all’evento.

La moda che apre le porte al grande pubblico e non si rivolge soltanto alle quotidianiste che seguivano le sfilate con lo stesso metodo con cui un cane morde il suo osso, è una vera rivoluzione di tutto il sistema. Via gli occhiali da sole (inutili) in prima fila per darsi un tono, e via (almeno per ora) ai litigiosi battibecchi per sedersi accanto ai vip o alle fashion blogger più celebri.

Martino in questa sua presentazione mette d’accordo tutti, perchè la sua donna, sempre fine e di classe, non cade nella banalità di un deja-vu ma grazie ai tessuti e ai modelli ispirati a Roma restituisce femminilità, classe e storia in omaggio alla città eterna ma anche all’eterna originalità che contraddistingue il couturier.

Ho cercato di lasciare che l’ispirazione prendesse vita liberamente, assecondando la follia della creatività. Mi piace l’idea di veder nascere qualcosa che non passi mai, che duri nel tempo. Amo regalare un sogno a tutte le donne che vogliono sentirsi speciali, almeno una volta nella vita e creo per vedere quel bagliore negli occhi di chi si guarda allo specchio per la prima volta. Le mie creazioni sono semplicemente la cornice di un meraviglioso quadro che si chiama donna”, dichiara lo stilista, emozionantissimo per questo suo nuovo debutto.

Come dicevamo la capsule di 13 outfit è un omaggio alla Capitale, città in cui lo stilista si è formato e innamorato dell’alta moda. Il richiamo a Roma è evidente non solo nella grandiosità delle forme, ma anche nella cura dei dettagli. Una collezione insieme rigorosa e romantica, con la quale Martino fa una dichiarazione d’amore alla Città Eterna, frutto di ispirazione e stimoli continui.

Il rosso delle ottobrate romane, il nero della Roma esoterica e il bagliore del barocco capitolino danno vita ad abiti estremamente femminili, come è nello stile del couturier: vestiti a sirena dallo strascico imponente che esaltano le forme, incroci di pelle miscelata a ricami in micro-paillettes e materiali che si modificano con il tempo, come il velluto a coste. Tessuti tecnici, eredità della più recente incursione nell’urban, sete pregiate e applicazioni Swarovski rendono i long dress dei veri capolavori di architettura. Le foto sono di Alessandro Rabboni.

ANDREA IANNUZZI

 

 

Andrea Iannuzzi

Andrea Iannuzzi, giornalista dal marzo del 2000, ma con radici nella radiofonia che nascono nel 1989, esperto di tv e spettacolo, con un passato anche nella moda come fotografo. E’ stato capo progetto e direttore artistico di varie trasmissioni televisive, e direttore di alcuni fra i più importanti giornali e magazine nazionali italiani. Ufficio stampa e responsabile della comunicazione di diverse realtà tra tv e spettacolo, Iannuzzi mastica il filone dei reality show, dei talent show e dei programmi di intrattenimento, approfondimento e informazione. Grande appassionato di politica italiana.