Francesco Masella: “La gente si ricorda di fare sport solo da gennaio, ma non funziona così”

 

Ciao Francesco!

 

Ci racconti esattamente di cosa ti occupi? La chiusura delle palestre causa Covid sta penalizzando o favorendo il tuo lavoro?

Ciao, mi occupo di sport, sono un Personal Trainer con innumerevoli certificazioni. Il COVID purtroppo ha penalizzato in particolare modo i proprietari di palestre e di conseguenza anche chi ci lavora dentro. Personalmente sto seguendo i miei clienti con dei programmi online con degli allenamenti mirati e specifici all’aria aperta.

Succede sempre che a Gennaio la gente corra ai ripari prima dell’estate. È un atteggiamento che porta realmente risultati?

Questa è una grande verità, la gente si ricorda di fare sport e tenersi in forma solo da gennaio, ed alcuni anche a marzo, pensando di fare miracoli in pochi mesi. Ma ahimè non funziona così! I risultati arrivando dopo mesi e mesi di sacrifici, ma specialmente la costanza…è l’unica che paga sempre alla fine.

 

Quante volte alla settimana bisognerebbe allenarsi?

Dipende dal soggetto in questione. Ognuno di noi ha una sua genetica ed una risposta diversa all’allenamento e all’alimentazione . Comunque diciamo minimo tre volte a settimana.

Come mantieni aggiornate le tue conoscenze sull’allenamento fitness?

Credo non si finisca mai di imparare. Io sono presente a tutti gli aggiornamenti che la federazione propone. Ma quello che conta alla fine è sul “campo di battaglia”. Lì si impara e si progredisce.

Come si svolge la giornata tipo di un personal trainer?

Mi alzo la mattina , preparo i pasti per la giornata, controllo le email che mi arrivano, sento i miei atleti, i miei clienti e si va in palestra con le lezioni individuali.

Qual è la richiesta che ricevi più frequentemente da un cliente?

Gli uomini mi chiedono un fisico tipo il mio. Le donne invece vogliono il gluteo più accentuato .

Immagina che un cliente sia scoraggiato durante un allenamento. Come lo tieni motivato?
Vedi, il vero Personal Trainer in primis è uno psicologo . La differenza che c’è tra me e tanti dei miei colleghi è proprio questo. Loro si soffermano sull’ aspetto tecnico, mentre io vado anche sull’ aspetto mentale. Ma questo step non è per tutti ! La parte mentale è fondamentale per tenere sempre alta l’attenzione e la voglia di arrivare all’obiettivo . Ecco che arriva la motivazione.

Hai obiettivi di fitness per te? Se sì, quali sono?
Il mio obiettivo ? Continuare a cambiare in meglio la vita delle persone e la loro mentalità . Il cambiamento fisico non è altro poi che la conseguenza

Erika Ciancio

Erika Ciancio, giornalista iscritta all’Ordine del Lazio. Inizia la sua carriera presso giornali nazionali di cronaca e politica, specializzandosi nei rapporti di pubbliche relazioni con la stampa per personaggi pubblici, anche del mondo dello spettacolo, professionisti e politici nazionali. Esperta in strategie di comunicazione social, punto di riferimento per molti personaggi nei “piazzamenti” televisivi nazionali, radio, e giornali.