Alessandro Regis, dalle Iene al Premio Vincenzo Crocitti: “Sogno di fare una fiction!”

 

  • Ciao Alessandro, che cosa significa per te aver vinto il Premio Vincenzo Crocitti?

Per me aver vinto il premio Vincenzo Crocitti è stato un grande onore ed è chiaramente solo un punto di partenza, un riconoscimento che mi dà lo stimolo per portare avanti questa mia passione e farne una carriera, carriera che vorrei intraprendere con molta umiltà, ma sempre con grande determinazione. Ringrazio chi ha creduto in me e continua a farlo come gli autori delle Iene e il direttore del premio Francesco Fiumarella.

 

  • Puoi raccontarci con quali motivazioni hai raggiunto questo brillante traguardo nella tua carriera?

E’ da quando ero ragazzo che ho sempre sognato di far parte del mondo dello spettacolo e l’occasione più importante l’ho avuta quando ho iniziato a collaborare come con il programma “Le Iene”. Da quel giorno ho avuto la fortuna di conoscere il regista e autore degli scherzi Giorgio J. Squarcia che, dopo il primo scherzo fatto nel mio studio di tattoo al cantante Raf , mi confessò che secondo lui avevo delle doti attoriali, Gli ho dato fiducia e così ho partecipato ad altri scherzi.

 

  • In quali progetti ti vedremo impegnato quest’anno? E quali obiettivi vorresti raggiungere?

Sicuramente mi vedrete prossimamente impegnato in altri scherzi delle Iene e in più sarò presente in almeno due episodi di un nuovo format di candid camere che andrà in onda a fine gennaio, su una nota tv nazionale. Il mio obiettivo principale è migliorare negli studi delle tecniche di recitazione e poi magari chissà…una fiction o un reality!

  • Il mondo dello spettacolo sta vivendo un momento delicato per via della pandemia. Quanto è cambiata la tua attività?

È vero il momento è delicato e complesso , abbiamo avuto problemi durante gli spostamenti per girare gli scherzi , in quanto tra restrizioni, distanziamento e mascherine non era facile interagire come attore e portare a termine l’episodio nel migliore dei modi, anche a livello tecnico. Però rimango fiducioso per questo nuovo anno e sono sicuro che le cose andranno meglio. Io personalmente porterò a termine tanti nuovi progetti ne sono certo, sono perseverante di natura! Buon anno a tutti di cuore!

BIOGRAFIA ALESSANDRO REGIS

Accanto alla carriera di tatuatore e piercer, che svolgo presso il mio studio inkforpassion tatoo di Roma, ho curato, fin da bambino, anche la mia passione per il mondo dello spettacolo. La mia prima comparsa è stata nel ’94 nel film “La vera vita di Antonio H”, regia di Enzo Monteleone, con Alessandro Haber protagonista. Nel 2010 sono stato invitato come opinionista nel programma “L’Esperto”, su Gold Tv e Lazio Tv. Nel 2015 ho partecipato a “Forum”, protagonista in una puntata dedicata a tatuaggi e piercing. Nel 2018 ho partecipato come figurante speciale nella miniserie tv di Virginia Raffaele “Cqfp”, nello stesso anno sono stato contattato dal programma mediaset “Le Iene” che mi proponeva uno scherzo da realizzare nel mio studio al cantautore Raf. Da quel momento ho proseguito la mia collaborazione artistica con “Le Iene”, partecipando ad altri ben 13 scherzi, Lo scorso anno, nel 2020, ho partecipato ai “Soliti Ignoti” e ho registrato delle puntate per un nuovo format di candid camera che andrà in onda da Febbraio su una nota tv nazionale, protagonista in 3 episodi. Infine ho preso parte alla serie tv di Alessandro Gassman “Io ti cercherò”.

Erika Ciancio

Erika Ciancio, giornalista iscritta all’Ordine del Lazio. Inizia la sua carriera presso giornali nazionali di cronaca e politica, specializzandosi nei rapporti di pubbliche relazioni con la stampa per personaggi pubblici, anche del mondo dello spettacolo, professionisti e politici nazionali. Esperta in strategie di comunicazione social, punto di riferimento per molti personaggi nei “piazzamenti” televisivi nazionali, radio, e giornali.