Un approccio europeo alla minaccia terroristica – il libro di Emanuele Bussi

Il terzo millennio ha messo il mondo di fronte a nuove e drammatiche minacce terroristiche che, a partire dall’11 settembre 2001, hanno costretto gli organi di polizia e di intelligence ad una risposta immediata e il più possibile efficace.

Se gli Stati Uniti hanno saputo fronteggiare l’emergenza creando istituti ad hoc come il National Security Branch, l’Unione Europea sconta in questo senso ancora una forte preponderanza de-gli interessi nazionali, che ostacolano spesso la libera circolazione delle informazioni.

Partendo da un’analisi puntuale e circostanziata degli elementi che entrano in gioco quando si parla di radicalizzazione terroristica – esclusione sociale, situazione carceraria, reclutamento sul web, fenomeno dei foreign fighters – l’autore si sofferma a descrivere i punti di forza e di debolezza dei servizi segreti dei principali stati dell’UE, soprattutto alla luce dei recenti attentati di Parigi.

In ultima istanza, facendo esplicito riferimento alle normative europee già esistenti, viene elaborata la proposta di creazione di un’intelligence comunitaria che sappia superare l’approccio nazionale, oggigiorno non più percorribile, in luogo di una proficua cooperazione che possa garantire ai cittadini un maggiore livello di sicurezza.

 

“Un approccio europeo alla minaccia terroristica” di Emanuele Bussi è in libreria – Editore Gruppo Albatros il Filo”

 

Emanuele Bussi è nato a Pisa il 14 novembre 1984. Dopo la laurea triennale in Scienze politiche internazionali conseguita presso l’Università di Pisa, ha vissuto per tre mesi a Budapest, dove ha svolto uno stage alla Camera di Commercio italiana per l’Ungheria.

Una volta rientrato in Italia, ha proseguito gli studi conseguendo la laurea magistrale in Relazioni internazionali presso l’Università La Sapienza di Roma con la tesi “Il marxismo nella realtà cinese”, a cui ha fatto seguito un approfondimento della geopolitica del Medio Oriente e dell’Europa dell’Est durante la IX Winter School tematica organizzata dall’associazione Geopolitica.info.

Infine, ha conseguito il master in Antiterrorismo internazionale presso l’Università Niccolò Cusano di Roma, la cui tesi è rappresentata dal presente lavoro.

A partire dal 2015, ha collaborato con alcune riviste online su temi di geopolitica, quali Geopolitical Review, Geopolitica.info e Termometro Politico, concentrandosi sull’analisi del Medio Oriente e del Nord Africa.

Attualmente, lavora in un’agenzia di viaggi a Grosseto, dove vive.

Teresa Gargiulo

Teresa Gargiulo, giornalista iscritta all’Ordine del Lazio. Salernitana di origini, romana di adozione. La sua formazione nasce all'interno di testate giornalistiche nazionali e si perfeziona con studi specifici in scienze politiche e in comunicazione. Appassionata di viaggi, lifestyle e pubbliche relazioni.