Caro Conte, esistono anche i congiunti fuori regione

Monta da giorni e in particolare nelle ultime ore la polemica sul ricongiungimento degli affetti tra regioni.

Con il Decreto del 26 aprile il Governo ha dettato le regole per la Fase 2 dando il via libera, dal 4 maggio, agli spostamenti per svariati motivi. Corse al parco, ore d’aria, passeggiate, ricongiungimento fra parenti sino al 6 grado, caffè take away e pizze da asporto.

Ma tra i vari permessi “concessi” manca quello di spostamento al di fuori dei confini regionali, per ritrovare i propri cari, ribadito anche dalle faq pubblicate su governo.it:

Posso andare a trovare congiunti fuori regione?
No, gli spostamenti al di fuori della propria regione restano consentiti esclusivamente per ragioni di lavoro, salute o assoluta urgenza.

Dai social e in particolare da un gruppo Facebook nasce l’urlo di chi non ha, allo stato attuale, la possibilità di ricongiungersi con i propri affetti. L’appello al Governo è diventato in pochissimo tempo una vera e propria petizione su Change.org dal titolo “Ci sono anche i congiunti fuori regione” https://www.change.org/p/fidanzati-ci-sono-anche-i-congiunti-fuori-regione

La richiesta, a voce alta, è quella di avere pari diritto in termini di affetti, poiché in questa fase è stato negato soltanto a queste persone che non solo non vedono i propri cari da mesi, ma non sanno nemmeno quando sarà possibile rivederli, perché qualora dovesse esserci nuovamente un aumento dei contagi, questa data potrebbe allontanarsi ulteriormente.

Mi associo all’esercito di persone che dopo aver rispettato il lockdown in ligia maniera oggi si sentono esclusi.

Non chiediamo nessun “tana liberi tutti”, nessun viaggio di piacere, nessuna festa, solo la possibilità di rivedere i propri cari fuori regione con tutte le precauzioni del caso.

Teresa Gargiulo

Teresa Gargiulo, giornalista iscritta all’Ordine del Lazio. Salernitana di origini, romana di adozione. La sua formazione nasce all'interno di testate giornalistiche nazionali e si perfeziona con studi specifici in scienze politiche e in comunicazione. Appassionata di viaggi, lifestyle e pubbliche relazioni.